Dottorati di ricerca

Offerta formativa attuale

Dottorato in Neuroscienze, Scienze Psicologiche e Psichiatriche, e Scienze del Movimento
L’obiettivo formativo principale consiste nel fornire agli studenti strumenti e competenze necessarie all’esercizio dell’attività di ricerca di alta qualificazione presso università, enti pubblici e soggetti privati.
In linea generale, il corso persegue lo scopo di educare lo studente ad elaborare ed eseguire progetti di ricerca originali ispirati al principio di ricerca scientifica “hypothesis driven” e di “evidence-based medicine”. In particolare lo studente acquisirà specifiche competenze sulla:
 
A) Elaborazione, illustrazione e comunicazione di un progetto di ricerca basato sulla solida conoscenza della letteratura scientifica di riferimento, su robuste basi culturali, di corretta impronta metodologica, realizzato con adeguata pianificazione di disegni sperimentali e protocolli nel campo delle neuroscienze, scienze fisiologiche, cognitive e cliniche;
A tal fine, l’attività formativa del corso di Dottorato prevede:
  • l’affinamento delle abilità di consultazione di banche dati bibliografiche e scientifiche per mezzo di workshops pratici;
  • l’acquisizione/ottimizzazione delle attività di sintesi e riassunto delle nozioni acquisite dall’esame della letteratura scientifica per mezzo della preparazione e partecipazione a journal clubs e a seminari monografici su argomenti affini / collaterali al proprio progetto di ricerca;
  • acquisizione delle nozioni fondamentali di metodologia scientifica inerenti alla tipologia e alla pianificazione degli studi in campo clinico, comportamentale, cognitivo, psicologico e sperimentale;
  • partecipazione alla stesura della domanda per ottenere l’autorizzazione presso l’IRB istituzionale, ivi compresa l’illustrazione dei principi alla base della sperimentazione etica sull’uomo e della preparazione del consenso informato del soggetto;
  • presentazione nel corso del primo anno di dottorato del progetto di ricerca davanti al collegio con successiva discussione ed eventuale di risottomissione dopo revisione;
 
B) Esecuzione delle singole fasi sperimentali avvalendosi delle più avanzate tecniche di indagine molecolare, cellulare, fisiologica, epidemiologica, genetica, cognitiva applicabili a vari modelli sperimentali (cellule, organi in situ, animale da laboratorio e uomo in varie condizioni di stress ambientale (quali, ad esempio: esercizio, ipossia, cognitivo, psicologico), compreso uno specifico addestramento diretto su nuovi strumenti diagnostici, di laboratorio o di neuroimmagine.
A tal fine, l’attività formativa del corso di Dottorato prevede:
  • Training specifico per l’utilizzo della strumentazione prevista per l’esecuzione del progetto, inclusi nuovi strumenti diagnostici, di laboratorio o di neuroimmagine;
  • Partecipazione a corsi di istruzione nazionali e all’estero per l’utilizzazione di metodologie innovative;
  • Partecipazione a corsi monografici specifici previsti nel piano didattico su specifiche metodiche-metodi di misura e sulle basi dell’analisi dei segnali biomedici e fisiologici;
  • Stages presso laboratori nazionali ed esteri
 
C) Esecuzione di studi clinici ed epidemiologici avvalendosi delle più avanzate metodiche di tipo sperimentale (studi di fase III) e osservazionale epidemiologico (studi di fase IV) compreso uno specifico addestramento diretto sui nuovi strumenti di analisi metanalitica dei dati estratti dalle sperimentazioni randomizzate e dagli studi osservazionali secondo i principi della medicina basata sulle prove di efficacia.
A tal fine, l’attività formativa del corso di dottorato prevede:
  • Addestramento specifico per l’acquisizione di competenze sulle metodiche di ricerca clinica ed epidemiologica;
  • Addestramento specifico per l’acquisizione di competenze sulle metodiche di ricerca metanalitica;
  • Partecipazione a corsi monografici specifici previsti nel piano didattico su specifiche metodiche-metodi innovativi per la gestione elettronica dei dati clinici ed epidemiologici
 
D) Analisi post-hoc dei dati sperimentali.
A tal fine, l’attività formativa del corso di Dottorato prevede:
  • Corsi monografici specifici previsti nel piano didattico sui metodi statistici di analisi dei dati nel campo delle scienze sperimentali, mediche, cliniche, epidemiologiche, inerenti gli studi longitudinali e le metanalisi, cognitive e psicologiche ed introduzione all’utilizzo dei pacchetti statistici più diffusi nei vari sistemi operativi (SPSS, NCSS, Statistica, STATA);
  • Corsi monografici previsti introduttivi all’uso di ambienti di sviluppo per l’analisi quantitativa dei dati (MatLAb, Labview);
 
E) Comunicazione efficace e sintetica orale e scritta dei risultati sperimentali.
A tal fine, l’attività formativa del corso di dottorato prevede:
  • Partecipazione al “PhD Day”;
  • Lab meeting per report sistematici sull’attività sperimentale ed analisi dati;
  • Partecipazione ai seminari previsti dal piano didattico;
  • Presentazione al termine del primo anno scritta ed orale del progetto di ricerca e dello stato dell’arte sul tema, con discussione da parte di esperti;
  • Presentazione al termine del secondo anno scritta ed orale di un rapporto sullo stato di avanzamento del progetto con discussione da parte di esperti;;
  • Presentazione al termine del terzo anno dei risultati ottenuti nel progetto nel corso di un seminario con discussione da parte di esperti interni ed esterni;
  • Partecipazione a congressi nazionali ed internazionali con comunicazioni (poster o orali) sui risultati ottenuti nel corso del progetto;
  • graduale acquisizione di specifiche abilità nella stesura di report/articoli scientifici.
  • Coinvolgimento alla stesura di report/articoli scientifici e alla loro revisione.
 
Inoltre, il corso si prefigge l’obiettivo di fornire all’allievo le nozioni fondamentali sui principali metodi di valutazione bibliometrica della produzione scientifica nazionale ed internazionale e di illustrare il panorama delle opportunità di finanziamento nazionale internazionale, della ricerca postdoc e sui sistemi di europei ed internazionali della valorizzazione dei risultati della ricerca e della proprietà intellettuale.
Lo studente, al termine del percorso formativo, potrà accedere a posizioni di assegnista di ricerca o di postdoc in istituti di ricerca nazionali ed internazionali accademici e del sistema sanitario nonché a settori di ricerca/sviluppo di aziende biomedicali, farmacologiche, di prodotti diagnostici nazionali ed internazionali.
Dottorato in Scienze Applicate della Vita e della Salute
ll Dottorato in Scienze applicate della Vita e della Salute formerà i propri studenti in strutture di ricerca che posseggono competenze scientifiche, risorse progettuali e dotazioni strumentali idonee all’acquisizione della metodologia della ricerca scientifica finalizzata allo sviluppo di ricerche negli ambiti delle scienze biomediche applicando nuove tecnologie e metodologie di analisi globale ed alta processività note come “High-throughput and omics Technologies” , Tandem Mass Spectrometry e tecnologie molecolari innovative.
Il dottorato si propone di:
  • potenziare la formazione di terzo livello e creare una massa critica tale da favorire la formazione di dottori di ricerca capaci di affrontare in modo autonomo le problematiche più attuali della ricerca biomedica assumendo un ruolo di rilievo nella ricerca internazionale e con ricadute sul territorio;
  • offrire un curriculum formativo con strumenti di sostegno teorico e pratico che, incentivando l’alta qualificazione e l’internazionalizzazione mediante stage in laboratori italiani o esteri presso i quali utilizzare le più moderne tecnologie di ricerca, faciliti l’inserimento dei dottori di ricerca nel mondo del lavoro.
 
Per ciascun dottorando sarà prevista un’intensa attività di ricerca individuale (con supervisore personale) nell’ambito di un gruppo di ricerca strutturato. Il dottorando parteciperà a progetti di ricerca ampiamente interdisciplinari in cui la formazione culturale teorica e sperimentale troverà equilibrata sinergica, arricchita da possibilità di interazioni con laboratori nazionali ed internazionali che gli permetteranno di confrontarsi con altre realtà di studio e ricerca ed espandere le possibilità occupazionali anche oltre l’ambito accademico. I percorsi formativi nel corso di dottorato di ricerca includeranno competenze in Biologia e Medicina che spazieranno dalla ricerca in ambito genomico, di farmacogenomica, medicina preventiva, predittiva, diagnosi microbiologica, sorveglianza microbiologica dell’ambiente e farmaco-resistenze, organizzati in tre tematiche di ricerca: Genomica; Epidemiologia - Biostatistica e Microbiologia - Malattie infettive.

Corsi non attivi nell'anno accademico attuale

Dottorato in Imaging Multimodale in Biomedicina (ultimo ciclo attivato 28° - anno 2013) Corso a esaurimento (attivi gli anni successivi al primo)
COORDINATORE: PROF. ANDREA SBARBATI
 
L’obiettivo formativo del dottorato è l’addestramento di giovani studiosi alle attività di ricerca scientifica nell’ambito dell’imaging multimodale inteso nel senso più ampio con lo scopo finale di offrire a centri di ricerca universitari ed extra-universitari ricercatori competenti in un ampio spettro di moderne teniche di ricerca biomediche. I dottorandi verranno quindi inseriti in specifici progetti di ricerca di ambito clinico-sperimentale e di base utilizzando tecniche quali la risonanza magnetica nucleare sperimentale e clinica, la spettroscopia ad infrarossi, la microscopia ottica, elettronica, e confocale, l’elettroforesi proteica mono e bi-dimensionale, la polimerase chain reaction, RFLP. Mutation/polymorphism screening (DHPLC e DNA sequencing), DNA microarray, analisi di linkage, dosaggi ELISA.
Dottorato in Neuroscienze, Scienze Psicologiche e Psichiatriche (Attivo fino al 32° ciclo) Corso a esaurimento (attivi gli anni successivi al primo)
L’obiettivo formativo principale consiste nel fornire agli studenti strumenti e competenze necessarie all’esercizio dell’attività di ricerca di alta qualificazione presso università, enti pubblici e soggetti privati.
In linea generale, il corso persegue lo scopo di educare lo studente ad elaborare ed eseguire progetti di ricerca originali ispirati al principio di ricerca scientifica “hypothesis driven” e di “evidence-based medicine”. In particolare lo studente acquisirà specifiche competenze sulla:
 
A) Elaborazione, illustrazione e comunicazione di un progetto di ricerca basato sulla solida conoscenza della letteratura scientifica di riferimento, su robuste basi culturali, di corretta impronta metodologica, realizzato con adeguata pianificazione di disegni sperimentali e protocolli nel campo delle neuroscienze, scienze fisiologiche, cognitive e cliniche;
A tal fine, l’attività formativa del corso di Dottorato prevede:
  • l’affinamento delle abilità di consultazione di banche dati bibliografiche e scientifiche per mezzo di workshops pratici;
  • l’acquisizione/ottimizzazione delle attività di sintesi e riassunto delle nozioni acquisite dall’esame della letteratura scientifica per mezzo della preparazione e partecipazione a journal clubs e a seminari monografici su argomenti affini / collaterali al proprio progetto di ricerca;
  • acquisizione delle nozioni fondamentali di metodologia scientifica inerenti alla tipologia e alla pianificazione degli studi in campo clinico, comportamentale, cognitivo, psicologico e sperimentale;
  • partecipazione alla stesura della domanda per ottenere l’autorizzazione presso l’IRB istituzionale, ivi compresa l’illustrazione dei principi alla base della sperimentazione etica sull’uomo e della preparazione del consenso informato del soggetto;
  • presentazione nel corso del primo anno di dottorato del progetto di ricerca davanti al collegio con successiva discussione ed eventuale di risottomissione dopo revisione;
 
B) Esecuzione delle singole fasi sperimentali avvalendosi delle più avanzate tecniche di indagine molecolare, cellulare, fisiologica, epidemiologica, genetica, cognitiva applicabili a vari modelli sperimentali (cellule, organi in situ, animale da laboratorio e uomo in varie condizioni di stress ambientale (quali, ad esempio: esercizio, ipossia, cognitivo, psicologico), compreso uno specifico addestramento diretto su nuovi strumenti diagnostici, di laboratorio o di neuroimmagine.
A tal fine, l’attività formativa del corso di Dottorato prevede:
  • Training specifico per l’utilizzo della strumentazione prevista per l’esecuzione del progetto, inclusi nuovi strumenti diagnostici, di laboratorio o di neuroimmagine;
  • Partecipazione a corsi di istruzione nazionali e all’estero per l’utilizzazione di metodologie innovative;
  • Partecipazione a corsi monografici specifici previsti nel piano didattico su specifiche metodiche-metodi di misura e sulle basi dell’analisi dei segnali biomedici e fisiologici;
  • Stages presso laboratori nazionali ed esteri
 
C) Esecuzione di studi clinici ed epidemiologici avvalendosi delle più avanzate metodiche di tipo sperimentale (studi di fase III) e osservazionale epidemiologico (studi di fase IV) compreso uno specifico addestramento diretto sui nuovi strumenti di analisi metanalitica dei dati estratti dalle sperimentazioni randomizzate e dagli studi osservazionali secondo i principi della medicina basata sulle prove di efficacia.
A tal fine, l’attività formativa del corso di dottorato prevede:
  • Addestramento specifico per l’acquisizione di competenze sulle metodiche di ricerca clinica ed epidemiologica;
  • Addestramento specifico per l’acquisizione di competenze sulle metodiche di ricerca metanalitica;
  • Partecipazione a corsi monografici specifici previsti nel piano didattico su specifiche metodiche-metodi innovativi per la gestione elettronica dei dati clinici ed epidemiologici
 
D) Analisi post-hoc dei dati sperimentali.
A tal fine, l’attività formativa del corso di Dottorato prevede:
  • Corsi monografici specifici previsti nel piano didattico sui metodi statistici di analisi dei dati nel campo delle scienze sperimentali, mediche, cliniche, epidemiologiche, inerenti gli studi longitudinali e le metanalisi, cognitive e psicologiche ed introduzione all’utilizzo dei pacchetti statistici più diffusi nei vari sistemi operativi (SPSS, NCSS, Statistica, STATA);
  • Corsi monografici previsti introduttivi all’uso di ambienti di sviluppo per l’analisi quantitativa dei dati (MatLAb, Labview);
 
E) Comunicazione efficace e sintetica orale e scritta dei risultati sperimentali.
A tal fine, l’attività formativa del corso di dottorato prevede:
  • Partecipazione al “PhD Day”;
  • Lab meeting per report sistematici sull’attività sperimentale ed analisi dati;
  • Partecipazione ai seminari previsti dal piano didattico;
  • Presentazione al termine del primo anno scritta ed orale del progetto di ricerca e dello stato dell’arte sul tema, con discussione da parte di esperti;
  • Presentazione al termine del secondo anno scritta ed orale di un rapporto sullo stato di avanzamento del progetto con discussione da parte di esperti;;
  • Presentazione al termine del terzo anno dei risultati ottenuti nel progetto nel corso di un seminario con discussione da parte di esperti interni ed esterni;
  • Partecipazione a congressi nazionali ed internazionali con comunicazioni (poster o orali) sui risultati ottenuti nel corso del progetto;
  • graduale acquisizione di specifiche abilità nella stesura di report/articoli scientifici.
  • Coinvolgimento alla stesura di report/articoli scientifici e alla loro revisione.
 
Inoltre, il corso si prefigge l’obiettivo di fornire all’allievo le nozioni fondamentali sui principali metodi di valutazione bibliometrica della produzione scientifica nazionale ed internazionale e di illustrare il panorama delle opportunità di finanziamento nazionale internazionale, della ricerca postdoc e sui sistemi di europei ed internazionali della valorizzazione dei risultati della ricerca e della proprietà intellettuale.
Lo studente, al termine del percorso formativo, potrà accedere a posizioni di assegnista di ricerca o di postdoc in istituti di ricerca nazionali ed internazionali accademici e del sistema sanitario nonché a settori di ricerca/sviluppo di aziende biomedicali, farmacologiche, di prodotti diagnostici nazionali ed internazionali.
Dottorato in Neuroscienze (ultimo ciclo attivato 28° - anno 2013) Corso a esaurimento (attivi gli anni successivi al primo)
COORDINATORE: PROF. MICHELE TINAZZI
 
Le neuroscienze si distinguono in neuroscienze di base e cliniche e sono volte alla comprensione dei meccanismi dello sviluppo e funzionamento del sistema nervoso centrale e periferico, come pure dei processi di instaurazione delle alterazioni patologiche a loro carico e della riparazione delle lesioni. Lo scopo del Dottorato in Neuroscienze, appartenente alla Scuola di Dottorato di Scienze Ingegneria  Medicina , è di formare persone qualificate in grado di eseguire ricerche e così conseguire nuove conoscenze nell’ambito sia delle neuroscienze di base che di quelle cliniche, gli obiettivi ultimi essendo la comprensione delle funzioni cerebrali normali e la cura dell’uomo colpito dalle malattie del sistema nervoso. Infatti tali malattie oltre che essere generalmente gravemente invalidanti, rappresentano anche per la loro frequenza uno dei costi sociali più elevati. Lo studio del sistema nervoso, la struttura di gran lunga più complessa in natura, richiede competenze ed approcci molteplici che formano l’oggetto dei diversi curricula.
 
Dottorato in Scienze dell'Esercizio Fisico e del Movimento Umano (ultimo ciclo attivato 28° - anno 2013) Corso a esaurimento (attivi gli anni successivi al primo)
Coordinatore: Prof. Paola Zamparo
 
Il dottorato in Scienze dell'Esercizio Fisico e del Movimento Umano, della Scuola di Dottorato in Scienze Biomediche Traslazionali, ha lo scopo di sviluppare competenze multidisciplinari per l’acquisizione di una cultura generale nel campo della ricerca sulle funzioni biologiche integrate, con attenzione particolare alle risposte e agli adattamenti dell’uomo all’esercizio e agli ambienti straordinari, e alla ricerca applicata alla pratica sportiva. Il dottorato si propone inoltre di sviluppare studi e competenze nell’ambito dell’applicazione dell’esercizio fisico come stimolo per il mantenimento dell’omeostasi fisiologica lungo tutto il corso della vita. Ci si aspetta che durante il dottorato gli studenti sviluppino un approccio epistemologico corretto all’attività di ricerca; sviluppino capacità critica di analisi e interpretazione dei dati della letteratura; apprendano a utilizzare metodologie e procedure di ricerca sull’uomo; apprendano a concepire e realizzare protocolli sperimentali con progressiva autonomia investigativa; sviluppino la capacità di presentazione, orale e scritta, dei dati sperimentali in un contesto scientificamente coerente.
Inserisci la matricola per vedere la tua offerta formativa nell'anno corretto.

Offerta formativa