Patologia (Anziani) (2006/2007)

Corso disattivato

Codice insegnamento
4S00230
Docenti
Giorgio Berton, Vincenzo Di Francesco, Luisa Zanolla
Coordinatore
Giorgio Berton
crediti
6
Settore disciplinare
MED/11 - MALATTIE DELL'APPARATO CARDIOVASCOLARE MED/04 - PATOLOGIA GENERALE
MED/09 - MEDICINA INTERNA

Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
1° semestre - 2° anno dal 3-ott-2006 al 26-gen-2007.

Orario lezioni

1° semestre - 2° anno

Per visualizzare l'orario delle lezioni, consultare* i documenti pubblicati nella sezione orario lezioni  

Obiettivi formativi

Patologia Generale
L’obiettivo formativo consiste nella conoscenza della biologia dell’invecchiamento e nella conoscenza degli eventi fisio-patologici tipici dell’età, allo scopo di fornire le basi per la comprensione degli effetti dell’attività fisica e della sua mancanza sul benessere dell’individuo e sul mantenimento dello stato di salute.

Medicina Interna
L’obiettivo formativo consiste nella conoscenza dell’evoluzione dell’aspettativa di vita e delle relative ricadute e delle modalità con cui i meccanismi di invecchiamento si collegano agli eventi fisio-patologici tipici dell’età involutiva.

Malattie dell’apparato cardiovascolare
Lo studio dell'adattamento all'esercizio fisico del paziente anziano, principalmente in presenza delle più diffuse patologie a carico dell'apparato cardiovascolare, delle indicazioni e controindicazioni, dei potenziali benefici, dei potenziali rischi, dell'interazione con la terapia farmacologica.

Programma

Patologia Generale
Introduzione alla patologia molecolare e cellulare: La patologia molecolare come primo livello di espressione di un evento patologico. Concetti di alterazioni omeostatica e di malattia. Gli adattamenti al danno: ipertrofia, atrofia, iperplasia, ipoplasia. La necrosi e le sue conseguenze: rigenerazione e riparazione dei tessuti; cellule perenni, stabili e labili e concetti emergenti nell’ambito delle cellule staminali. Basi biologiche dell’invecchiamento

Eziopatogenesi della lesione aterosclerotica: fattori di rischio di aterosclerosi; caratteristiche della placca aterosclerotica; ruolo di lipoproteine nell’aterosclerosi (caratteristiche e ricircolo di lipoproteine; recettori per lipoproteine; ossidazione di lipoproteine); l’aterosclerosi come lesione infiammatoria (basi cellulari e molecolari).

Meccanismi emostatici e eziopatogenesi delle trombosi: funzioni e patologia piastrinica alla base di processi emorragici; la coagulazione sanguigna; eziopatogenesi dei processi trombotici.

Medicina Interna
OBIETTIVI DIDATTICI: L’obiettivo formativo consiste nella conoscenza dell’evoluzione dell’aspettativa di vita e delle relative ricadute e delle modalità con cui i meccanismi di invecchiamento si collegano agli eventi fisio-patologici tipici dell’età involutiva. Priorità viene data all’invecchiamento muscolare, sia fisiologico che patologico sino alla sarcopenia e alla disabilità. Si analizzeranno le tipologie di attività fisica più adatte a rallentare il rischio di disabilità.


DEMOGRAFIA DELL’INVECCHIAMENTO
FISIOLOGIA E FISIOPATOLOGIA DELL’INVECCHIAMENTO
L’INVECCHIAMENTO DEGLI ORGANI E APPARATI
LA VALUTAZIONE MULTIDIMESNSIONALE
LA SINDROME DA IMMOBILIZZAZIONE
L’INVECCHIAMENTO DEL MUSCOLO, LA SARCOPENIA E LA DISABILITÀ
RUOLO DELL’ATTIVITÀ FISICA SULL’APPARATO MUSCOLARE
TIPOLOGIE DI ATTIVITÀ FISICHE IN RELAZIONE ALL’ETÀ E ALLA CAPACITÀ DI PERFORMANCE

MATERIALE DI STUDIO: FILES DELLE DIAPOSITIVE DELLE LEZIONI

Malattie dell’apparato cardiovascolare
Finalità : l'insegnamento è destinato agli studenti dell'indirizzo Attività motoria preventiva ed adattata per il benessere psicofisico nelle persone anziane, ed il programma didattico prevede la formazione dello studente alle esigenze specifiche dell'attività fisica in tale tipologia di soggetti, nella quale, per caratteristiche epidemiologiche, la prevalenza e l'incidenza di malattie cardiovascolari è crescente.

Obbiettivi : lo studio dell'adattamento all'esercizio fisico del paziente anziano, principalmente in presenza delle più diffuse patologie a carico dell'apparato cardiovascolare, delle indicazioni e controindicazioni, dei potenziali benefici, dei potenziali rischi, dell'interazione con la terapia farmacologica.

Argomenti didattici :
Nel corso delle lezioni saranno affrontati i seguenti argomenti:
• Variazioni dell'adattamento cardiovascolare all'esercizio nel paziente anziano
• Benefici cardiovascolari dell'attività fisica nell'anziano
• Controindicazioni e limitazioni per motivazioni cardiovascolari all'attività fisica nell'anziano
• Interazioni tra terapia farmacologica cardiovascolare ed attività fisica
• Il paziente anziano con cardiopatia ipertensiva
o modificazioni della risposta cardiovascolare all'esercizio
o controindicazioni e limitazioni all'attività fisica
o benefici cardiovascolari dell'attività fisica
• Il paziente anziano con elevato profilo di rischio cardiovascolare:
o controindicazioni e limitazioni all'attività fisica
o benefici cardiovascolari dell'attività fisica
• Il paziente anziano con cardiopatia ischemica
o modificazioni della risposta cardiovascolare all'esercizio
o controindicazioni e limitazioni all'attività fisica
o benefici cardiovascolari dell'attività fisica
o possibili complicanze in corso di attività fisica
• L'educazione all'attività motoria nell'anziano come opportunità per un counselling allargato sulla prevenzione cardiovascolare
• Il paziente anziano con insufficienza cardiaca
o modificazioni della risposta cardiovascolare all'esercizio
o controindicazioni e limitazioni all'attività fisica
o possibili complicanze in corso di attività fisica
• Il paziente anziano con aritmie
• Il paziente portatore di pacemaker o di defibrillatore impiantabile
• Le Linee Guida sull'attività fisica nel paziente anziano cardiopatico e sulla la sicurezza dell'ambiente in cui sottoporre ad attività fisica il paziente cardiopatico
• Gestione da parte dello specialista non medico delle complicanze in corso di attività fisica nel paziente cardiopatico

Modalità d'esame

Compilazione di questionari a risposta multipla: eventualmente integrati da colloquio orale

Materiale didattico

Documenti

Statistiche per i requisiti di trasparenza (Attuazione Art. 2 del D.M. 31/10/2007, n. 544)

Statistiche esiti
Esiti Esami Esiti Percentuali Media voti Deviazione Standard
Positivi 96.0% 29 2
Respinti 4.0%
Assenti --
Ritirati --
Annullati --
Distribuzione degli esiti positivi
18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 30 e Lode
0.0% 4.1% 0.0% 0.0% 0.0% 0.0% 12.5% 0.0% 0.0% 4.1% 0.0% 16.6% 29.1% 33.3%

Valori relativi all'AA 2006/2007 calcolati su un totale di 25 iscritti. I valori in percentuale sono arrotondati al numero intero più vicino.