Correlati elettrofisiologici del trasferimento interemisferico di informazioni visive nell’uomo.

Data inizio
18 luglio 2002
Durata (mesi) 
12
Dipartimenti
Neuroscienze, Biomedicina e Movimento
Responsabili (o referenti locali)
Marzi Carlo Alberto

Il progetto rappresenta la continuazione di una serie di ricerche condotte dal richiedente e dai suoi colleghi in anni precedenti e riguarda le sedi neurali ed i meccanismi neurofisiologici che mediano il trasferimento da parte del corpo calloso (CC) e delle altre commessure cerebrali d’informazioni visive e tattili da un emisfero cerebrale all’altro.
Lo studio si prefigge di usare vari metodi per indagare le sedi di trasferimento interemisferico (TI) di semplici compiti sensorimotori in cui il soggetto deve premere un tasto il più velocemente possibile in risposta ad uno stimolo visivo o tattile con la mano ipsi- o controlaterale all’emicampo od all’emisoma stimolato. Nel primo caso, quando l’effettore usato per la risposta è controllato dallo stesso emisfero che riceve 1 input, un TI non è necessario mentre quando uso dell’effettore e ricezione dell’input sono controllati da emisferi diversi è necessario un TI (Marzi et al., 1991). La differenza fra tempo di reazione nelle condizioni omo- e controlaterali ci dà una stima comportamentale del TI. E’ noto da ricerche su pazienti con sezione chirurgica completa del CC o da ricerche su pazienti con agenesia callosale che il TI è mediato dal CC. In questa ricerca ci si prefigge di rispondere alla domanda generale se il TI avviene sul versante sensoriale o motorio. Infine si cercherà di accertare se il livello cognitivo del compito influenza i meccanismi e la sede callosale del TI.

Partecipanti al progetto

Massimo Girelli
Professore associato
Daniela Guzzon
Carlo Alberto Marzi
Incaricato alla ricerca
Tiziana Metitieri
Alessandra Minelli
Enea Francesco Pavone
Silvia Savazzi
Professore associato
Sami Schiff

Collaboratori esterni

Elena Natale
Università di Lipsia

Attività

Strutture di ricerca