Psicologia Clinica

La missione della Sezione di Psicologia Clinica è di contribuire alla salute mentale in un’ottica di sanità pubblica, secondo l’approccio bio-psico-sociale, in stretta collaborazione interdisciplinare con gli altri operatori della salute, offrendo consulenze psicologiche individuali e familiari, attuando e valutando interventi psicoterapici e psico-riabilitativi individuali e di gruppo, applicando e diffondendo le conoscenze evidence-based su interventi psicologici innovativi e formando gli operatori che svolgono la propria attività nell’ambito dei Servizi di salute mentale e dei Servizi sanitari in generale, con particolare attenzione alle problematiche comunicative.

Nel 1987 la Sezione di Psichiatria, che fino al 2012 comprendeva l’unità di Psicologia Clinica è stata designata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), WHO Collaborating Centre for Research and Training in Mental Health and Service Evaluation. Tale designazione, secondo le norme della WHO è soggetta a periodiche valutazioni. Essa è stata confermata nel 1992, nel 1996, nel 2001, nel 2005 e nel 2009.

Le principali attività della Sezione di Psicologia Clinica del Centro OMS di Verona sono di ricerca, didattiche e di formazione e cliniche. A tali attività ed in particolare a quelle assistenziali collaborano l’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata (AOUI) di Verona e l’ULSS 20 di Verona.

Attività di ricerca: Questa attività è svolta prevalentemente presso il Centro OMS di Ricerca sulla Salute Mentale che ha sede in una palazzina a tre piani situata nell’area del Policlinico "G.B. Rossi" di Verona. Negli ultimi dieci anni, gli psicologi della Sezione hanno sviluppato e standardizzato una serie di strumenti e metodologie per studiare le interazioni comunicative tra paziente e operatore sanitario, utilizzabili nella medicina generale, in psichiatria e in oncologia. La sezione ha elaborato, insieme ad altri ricercatori Europei, un sistema di codifica (Verona Coding Definitions of Emotional Sequences; VR-CoDES) per l’identificazione e classificazione delle emozioni espresse o segnalate dal paziente nel corso di una visita medica e le successive risposte dell’operatore sanitario. La Sezione ha condotto studi di valutazione sull’efficacia d’interventi formativi per migliorare le competenze comunicative di medici di medicina generale e di psichiatri e ha studiato il processo informativo nelle visite di medicina e di psichiatria. I risultati di questi studi sono stati pubblicati, nella quasi totalità dei casi, su riviste internazionali peer-reviewed. Attualmente la Sezione è impegnata in tre studi: uno studio multicentrico (Verona, Liverpool, Utrecht) sulla percezione che pazienti hanno rispetto alle abilità comunicative dei medici di medicina generale; uno studio clinico randomizzato per valutare l’effetto di un intervento di empowerment sui bisogni informativi espressi da pazienti oncologici durante una prima visita medica; e uno studio randomizzato sui bisogni informativi di pazienti all’esordio psicotico, che è una parte dello studio GET-UP, coordinato dalla Professoressa Mirella Ruggeri.

Attività Assistenziale: La sezione effettua, in collaborazione con i Colleghi psichiatri
  • nell’ambito dell’Ambulatorio Ansia-Depressione dell’U.O. di Psicosomatica e Psicologia Clinica colloqui a orientamento psicoterapeutico individuali e familiari, colloqui di assessment e screening di pazienti con attacchi di panico, corsi psicoeducativi e psicoterapeutici per gruppi di pazienti con attacchi di panico.
  • nell’ambito della psichiatria di liaison consulenza psicologica per pazienti ricoverati o in DH presso i reparti dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata, colloqui di assessment e di follow up di pazienti, in collaborazione con i loro medici curanti e, dove indicato, con i familiari dei pazienti, programmazione e attuazione d’interventi integrati (psicologici e psichiatrici) nel contesto degli ambulatori dedicati (Parkinson, sclerosi multipla, anemia falciforme) riguardanti i pazienti ambulatoriali (AMID e Day Hospital) del Policlinico, in collaborazione con i medici referenti e gli psichiatri della suddetta U.O., consulenza psicologica individuale e corsi psicoeducativi per pazienti HIV (AMID) seguiti dalla Clinica Malattie infettive, in collaborazione con i medici referenti.

Attività didattica: La Sezione è impegnata nello svolgimento di tutte le lezioni di Psicologia Clinica previste nel piano di studio della Laurea in Medicina e Chirurgia, nei Corsi di Laurea delle professioni sanitarie nelle Scuole di specializzazione della Facoltà di Medicina di Verona.

Attività formative:
  • Supervisione
    La Sezione organizza la supervisione degli interventi psicoterapici dei tirocinanti, dei borsisti, dei dottorandi psicologi, degli specializzandi in psichiatria delle Unità Operative di Psichiatria e di Psicosomatica e Psicologia Clinica.
  • Corsi interattivi ECM per gli operatori sanitari dell’AOUI e dell’ULSS 20
    La Sezione, a richiesta, svolge Corsi sulla gestione dello stress, sulla comunicazione interprofessionale, sul lavoro di gruppo, sulla comunicazione con il paziente e il familiare.
Responsabile
Lidia Del Piccolo
Sede
Policlinico G.B. Rossi, P.le L.A. Scuro 10, 37134 Verona
Del Piccolo  Lidia
Professore associato
Goss  Claudia
Ricercatore
Mazzi  Maria Angela
Tecnico-Amministrativo
Perlini  Cinzia
Ricercatore a tempo determinato
Rimondini  Michela
Ricercatore

Attività

Strutture